Ultima modifica: 19 dicembre 2016

Punto d’incontro

Il progetto in collaborazione con il nostro istituto prosegue per il terzo anno. L’intervento nella scuola prevede forme di interazione con gli operatori della cooperativa Aliante direttamente nelle classi e attività individuali a domanda degli alunni. 

Per i genitori, gli insegnanti e tutto il personale  scolastico sono disponibili incontri individuali a domanda nell’ambito dei momenti di presenza a scuola degli psicologi, ogni due settimane.

Il servizio di mediazione famigliare rimane attivo per le famiglie che ne avessero necessità con le modalità e presso le strutture indicate nel volantino allegato.

Il Servizio è rivolto a genitori separati o in via di separazione, residenti nei Comuni dell’Area Nord della provincia di Modena .

La mediazione familiare considera l’insieme delle controversie che possono sorgere fra genitori di figli minori in vista o a seguito della separazione, della famiglia legittima o di fatto, o del divorzio.

Essa si propone , in primo luogo, di offrire un intervento finalizzato a riaprire o facilitare il dialogo fra i genitori perché possano giungere, con l’aiuto di un terzo neutrale, il mediatore familiare, ad assumere accordi sui figli.

Si tratta di un intervento non di natura terapeutica, né assistenziale, ma di promozione e sostegno delle risorse e delle competenze genitoriali.

La mediazione familiare intende, inoltre, promuovere e diffondere una diversa cultura della separazione, che preveda modalità di composizione dei conflitti, alternative ma integrate rispetto alla procedura legale, perseguendo il comune obiettivo dell’esclusivo interesse dei figli minori, ovvero della promozione del loro benessere.

 opuscolo regionale